Lettori fissi

26 agosto 2012

Pork- fest casalinga

Buona serata a tutti...

Scusate la latitanza di ieri, ma ero a Magiaceltica, una festa organizzata qui a Pergine Valsugana, per tutti gli amanti e simpatizzanti del fantasy. Molto carina, oltre a musica e menù a tema (ad esempio, il menù Asterix), c'erano il torneo di Carcassonne, laboratori per bambini, tante bancarelle ricche di abiti e monili... Nonché delle curiose conferenze sulle tecniche tintoree, tecniche di combattimenti con la spada, i draghi oggi, dove sono e cosa mangiano (giuro che é vera!).

Avrei voluto tornare oggi e fare delle foto per il blog, purtroppo però Beatrice ha deciso di farsi sentire solo per un acquazzone nel pomeriggio, e così non ho potuto andarci.
Inoltre, col moroso eravamo anche tentati di fare un salto alla festa della porchetta che si teneva in uno dei paesi della bassa Valsugana, ma alla fine la piovuta di metà pomeriggio ha rotto tutti i piani, e allora ci siamo accontentati di una "porchettata" casalinga organizzata in fretta e furia.

Per ogni piatto ho utilizzato:
1 fetta di porchetta spessa circa mezzo centimetro,
1 etto circa di cipolline sottaceto,
1 confezione di fagioli in scatola,
Olio q.b.

Innanzitutto ho tagliato a metà le cipolline e le ho passate in padella con un filo d'olio.</




Quando le cipolline sono imbiondite, ho aggiunto le fette di porchetta e le ho lasciate cuocere da entrambi i lati, facendo attenzione che non "attaccasse".

Quando anche la porchetta ha cominciato a prendere colore, ho servito fette e cipolline assieme ai fagioli scolati e conditi con un filo d'olio.

Per ottenere lo stesso gusto di festa campestre, mancherebbero dei peperoni soffritti con cipolla e aceto, e una bella fettona di polenta... Ma noi accontentiamoci della porchetta "che é meglio!" come direbbe Puffo Quattrocchi.

Questo gusto di festa sulle labbra, e il venticello che Beatrice ci sta regalando, mi ricordano che l'autunno é alle porte. E assieme ad un po' di malinconia, già assaporo i gusti dei piatti che verranno, quando finalmente il caldo mi consentirà di mettermi seriamente ai fornelli.

Con queste riflessioni, vi auguro buonanotte...



2 commenti:

  1. Ohh... nooo... quanto avrei voluto esserci anche io al Festival.. adoro le atmosfere fantasy e sarei stata ore a sentire di draghi! E non mi parlare di Carcassonne, da quando il mio ragazzo l'ha comprato i tornei li organizziamo in cantina! :)
    Sei dolcissima quando parli di questa ricetta.. si, la malinconia autunnale è nell'aria: dolce e melodica.. ma con sempre un suo personale sapore. Complimenti per il piatto 'di festa', cara. Un bacione grande!

    RispondiElimina
  2. Sei sempre troppo dolce...
    Anche noi amiamo Carcassone, infatti abbiamo preso anche alcune espansioni.
    Devo dire che non vedo l'ora che arrivi l'autunno, quest'anno. Sarà per il caldo davvero soffocante, o perché non avendo l'ora di fa una gran mangiata di castagne... ;)
    Comunque un gran bacio anche a te..

    RispondiElimina