Lettori fissi

5 dicembre 2013

In cammino verso Natale... Prepariamo la corsa ai regali!

Eccoci tornati quindi alla nostra piccola guida natalizia.

Una delle cose che più rovinano l'atmosfera natalizia, ormai é chiaro a tutti, é la spasmodica corsa ai regali. Affrontare le corse nei negozi, le folle, lo stress possono distruggere completamente il desiderio di festeggiare in armonia ( cosa che il Natale richiederebbe!), senza contare l'enorme ed indiscriminato esborso di denaro!

Questa sera,quindi, volevo proporvi qualche piccolo consiglio per cercare di affrontare al meglio la lotta per il dono perfetto!

  • Innanzitutto, cercate di fare "mente locale", lucidamente, sul "cosa-a-chi". Il mio consiglio? Prendete un foglio, una penna, e compilate una bella lista. Partite dai parenti più prossimi, fino ad arrivare ai colleghi e conoscenti. Andate in ordine di importanza. Se possibile, fatelo su un agenda, che conserverete con cura, in modo da non rischiare di ripetersi nel corso delle festività.
  • Una volta che avrete deciso, più o meno, che cosa regalare agli amici, cominciate una piccola ricerca prima di "mettervi in marcia". Sfogliate i volantini dei supermercati se pensate di acquistare dei doni alimentari, quelli delle profumerie e dei negozi di giocattoli e articoli di cartoleria. Se possedete un tablet o uno smartphone potete scaricare apposite app su cui consultare i volantini di tutta Italia. Vi saranno utili poi anche per risparmiare sulla spesa giornaliera!
  • Fatevi i conti in tasca. Tutti desideriamo fare una splendida figura, ma vale davvero la pena svenarsi per una giornata, e ridursi a fare la fame i mesi seguenti?
  • Fate attenzione ai dettagli. Spesso, un bel biglietto su cui é scritto un augurio fatto davvero col cuore, é tutto ciò che ci si porta dietro dopo il giorno Natale. Potete scrivere i vostri pensieri, o cercare sul web o nei libri poesie o messaggi.
  • Se non avete voglia di sfinirvi girando per negozi, potete comperare i vostri regali online. Mi raccomando,fate attenzione alle truffe e alle date ultime in cui inviare gli ordini, per essere certi di avere in mano i doni prima di Natale. Lo stesso discorso vale se acquistate da artigiani o da venditori "porta a porta": rispettate i tempi che vi vengono richiesto per fare gli ordini. Non fateli impazzire più del dovuto!

Questo é il piccolo vademecum che cercò di seguire, nel momento in cui si avvicinano le feste. Voi invece come vi organizzate?

Ci si rilegge presto...


 

 

3 dicembre 2013

In cammino verso Natale... Decoriamo casa!

Salve a tutti, carissimi...

Eccoci qui, entrati nella pazza corsa che ci condurrà al Natale... Già, il Natale, la croce e la delizia di ognuno di noi.

Personalmente adoro questa festa, nei suoi profumi, nei suoi colori... E anche, accidenti!, nel suo consumismo... É da un po' che non scrivo, ma ho deciso di tornare fra voi preparando alcuni brevi post per accompagnarvi verso questa giornata, cercando di evitare la psicosi che può nascere dalla scelta dei regali, delle decorazioni, e dei cenoni coi parenti, in una sorta di "calendario dell'Avvento".

Eccoci quindi pronti per aprire le prime caselline, e decorare assieme casa!

Il Moroso ed io non abbiamo adora avuto il coraggio di addobbare l'albero, perché non vogliamo pensare a come reagirà Lauro. Invece, a casa dei miei genitori, le mie sorelle hanno iniziato a preparare le decorazioni per tutti!

Vi mostro con cosa si stanno deliziando in questi giorni di inizio mese...

  • Babbi Natale in perline, sistemati all'interno di bordi di bicchieri di plastica rivestiti di passamaneria argentata e legati ad un filo. Gli schemi per i soggetti in perline possono essere facilmente reperibili sul web. Per alleggerire un po' le decorazioni, potete crearne altre infiocchettando il bordo di un bicchiere e aggiungendo piccoli dettagli, come pigne, semi di anice stellato, perline...

 

  • Pupazzi di neve ottenuti da piccole zucche a bottiglia, colorate con l'acrilico bianco e impreziosite da cappellini e sciarpette realizzate a mano con avanzi di lana. Potete dipingere la faccia e i dettagli, altrimenti potete fare come mia sorella: realizzare occhi, naso e bocca incollando delle perline colorate con la colla a caldo.

 

  • Ciondoli realizzati su dischetti di legno, colorando e verniciando dei semi di zucca secchi incollati a fiore, e su cui é stato attaccato un fiocco realizzato con un nastro di colore intonato ai semi.

Sperando di avervi dato qualche buono spunto, vi saluto e vi dò appuntamento a presto, con altri spunti natalizi..

Un bacione...

 

10 novembre 2013

LA NUOVA BOTTIGLIA IN PET 100% RICICLATO MADE IN ITALY ALLA FIERA ECOMONDO

LA NUOVA BOTTIGLIA IN PET 100% RICICLATO MADE IN ITALY ALLA FIERA ECOMONDO

Gli Oleifici Mataluni, primi in Europa, presentano il nuovo packaging eco-sostenibile per oli alimentari a Rimini

L’utilizzo della plastica riciclata nel packaging degli oli alimentari rappresenta una novità assoluta in Europa: la società Fabio Mataluni & C., specializzata nello sviluppo e nella produzione di imballaggi alimentari, in collaborazione con gli Oleifici Mataluni - Olio Dante, presenta per la prima volta nel continente la bottiglia in PET 100% riciclato a Ecomondo, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, in programma dal 6 al 9 novembre a Rimini.

Il complesso agroindustriale prenderà parte all’evento presentando il progetto “Re-Pack Edoils” (Use of 100% Post-Consumer Recycled Polyethylene Terephthalate to produce packaging for edible oils), con il quale è stata avviata una linea di produzione per la commercializzazione sul mercato europeo di bottiglie per oli alimentari in plastica 100% riciclata. Si tratta di un’innovazione “green” che riduce l’impatto ambientale e che garantisce al consumatore la massima sicurezza e qualità.

L’intervento dei ricercatori del Criol - Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni si inserisce nell’ambito del convegno “Rifiuti. Gli aspetti innovativi nella ricerca industriale e nella gestione ai diversi livelli territoriali”.

L’uso di PET riciclato piuttosto che di PET vergine - afferma Antonella Ambrosone, ricercatrice della Divisione Imballaggi Plastici del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni - comporta unariduzione delle emissioni di CO2, data dal minore impiego di risorse petrolifere non rinnovabili, che sono attualmente le principali fonti per la sintesi di tale plastica. Inoltre, la buona processabilità del polimero permette un’alta qualità nella produzione, senza penalizzare la velocità del processo rispetto alle bottiglie in PET vergine”.

In questo modo, l’azienda di Montesarchio (Benevento) è riuscita a coniugare un valore ecologico con un vantaggio economico, conseguente alla riduzione della quantità di prodotto impiegato e all’uso di materiali di riciclo. Acquisisce, inoltre, importanti elementi di competitività, estendendo il campo di utilizzo della plastica riciclata, al momento limitata solo ad alcuni settori (acqua minerale e non-food). Secondo un recente studio di LCA, produrre 1000 kg di PET riciclato piuttosto che di PET vergine significa risparmiare 48 milioni di BTU di energia e ridurre le emissioni di gas serra di circa 3000 libbre.

Le bottiglie non sono al momento sul mercato italiano - spiega Alfonsina Migliozzi, project manager - in quanto la legge non permette ancora l’utilizzo di plastica riciclata a contatto con l’olio. A breve, però, si pensa che tale situazione muterà in senso positivo. In altri Paesi europei, invece, il quadro normativo è differente ed è possibile utilizzare il PET riciclato in varie percentuali per l’imballaggio di oli alimentari.

Dopo esser stato presentato all’XI edizione del Sodalitas Social Awards, al “Sicura - QsA 2013” e ad Anuga 2013, il progetto “Re-Pack Edoils” - finanziato dalla Commissione Europea nel programma CIP Eco-Innovation - sbarca ad Ecomondo, una delle maggiori piattaforme nel bacino del Sud Europa e del Mediterraneo che si occupa di innovazione e Green Economy. Nella scorsa edizione ha registrato la partecipazione di 1.200 aziende e oltre 84.000 visitatori.

Il Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni è impegnato, da oltre dieci anni, in progetti per lo sviluppo di materie olearie e packaging innovativo, attivando collaborazioni e partnership con le migliori università italiane.

L’azienda sannita rappresenta uno dei più importanti complessi agroindustriali al mondo ed è proprietaria di 23 storiche etichette italiane, tra cui Dante, Topazio, Olita, OiO e Vero.


 

 

6 novembre 2013

Biglietti home-made: alcuni miei lavori

Salve a tutti!

Finalmente riesco a connettermi... Prima non avevo il tempo per farlo, negli ultimi giorni il tempo c'era, ma a mancare era la linea internet, che da alcuni giorni funzionava solo "a singhiozzo"...
Impensabile quindi pubblicare il post che vedrete oggi (incrociando le dita!), perché non sarei mai riuscita a caricare le fotografie.

Infatti, oggi volevo mostrarvi alcuni biglietti che ho realizzato in occasione di due matrimoni. Mi è sempre piaciuto accompagnare i regali con un bigliettino personalizzato, e ammetto che l'acquisto della Big Shot mi ha molto aiutato su questo fronte.

Eccovi il primo, per le nozze di un amico del Moroso.


Ho utilizzato come base un biglietto color bianco marmorizzato, comperati nella mia cartoleria di fiducia  sul cui davanti ho ritagliato la sagoma di un "ibrido" fra un cuore e un fiore (una delle mie fustelle preferite!). Una volta aperto, sulla "terza pagina" ho incollato una striscia di cartoncino rosso e una di carta trasparente decorata a cuori, entrambe appartenenti a un blocco acquistato da Lidl. Queste strisce sono incollate solo alle estremità: poiché agli sposi è stato regalato del denaro, è stato possibile fissare le banconote proprio qui sotto (rendendole quindi anche più discrete).
La busta, del medesimo materiale del biglietto, è stata decorata "timbrando" l'immagine fustellata dal biglietto col un tampone rosso.

Il secondo invece l'ho realizzato per il matrimonio della cugina di una mia collega.


Il biglietto e la busta usati come base sono i medesimi del lavoro precedente.
In questo caso, però, ho rifilato di circa un centimetro il cartoncino, per far risaltare le tre farfalle color lillà che "svolazzano" sulla carta. Anche in questo caso le farfalline sono state fustellate dal blocco Lidl, come pure le ali di carta trasparente decorate con lo stesso disegno. 
La seconda pagina vede una'altra farfalla, mentre la terza è embrossata sempre con un motivo di farfalle, a cui ho aggiunto qualche tocco di colore con un pennarello fucsia glitterato.
La busta è decorata con qualche ghirigoro fucsia.
Si tratta, me ne rendo perfettamente conto, di lavori ancora molto "grezzi", se paragonati a certi capolavori che si trovano in giro... ma ne sono comunque soddisfatta!

Inoltre, mi sento vivamente di consigliare le carte e i set creativi venduti da Lidl. Davvero interessnti, di buona qualità... e con un prezzo accessibilissimo!







Con questo vi saluto, e vi dò appuntamento a presto...

3 novembre 2013

101 idee di pastafrolla... Crostata pere e cioccolato

Salve a tutti...

Oggi volevo proporvi la 5° idea di pastafrolla, per la rubrica "101 idee di pastafrolla": Crostata pere e cioccolato.

Io ho utilizzato la deliziosa Confettura Bio Lazzaris, ricevuta per una collaborazione. Una confettura che vi consiglio vivamente, per la sua texture corposa e ovviamente per la sua "naturalezza". Io purtroppo non riesco a trovarla in nessun negozio, dalle mie parti. Ho chiesto a Lazzaris i negozi che vendono i loro prodotti, ma nessuno tratta le confetture. Se anche voi volete conoscere i punti vendita dove poter acquistare Lazzaris, potete contattarli tramite il loro sito.

Ingredienti:
  • 1/3 della pasta base (la ricetta è qui);
  • Confettura extra di pere Bio Lazzaris;
  • Gocce di cioccolato

Preparazione:
  • Foderate una tortiera di carta da forno.
  • Prendete la palla di pasta frolla, e stendetela con le mani all'interno della tortiera. Create una base uniforme, e rialzate un po' i bordi, per "contenere" il ripieno.
  • Stendete la Confettura Extra di Pere Bio Lazzaris su tutta la base della torta. Io ne un usato circa 2/3 del vasetto.
  • Decorate la superficie con le gocce di ciocolato. Potete stenderle in modo uniforme, o creare delle immagini. Se avete un semplice stencil potreste usarlo per disegnare sulla superficie qualche disegno stilizzato... Ma senza troppi dettagli! Io ho fatto una semplice croce, e qualche "pallina", di modo che ogni fetta avesse un bel po' di cioccolato.
  • Infornate a 180 ° per circa 20 minuti.

Le crostate sono torte deliziose, nutrienti e golose sia per adulti che per bambini. E hanno anche il pregio di permettervi di "smaltire" eventuali barattoli di marmellate e creme che vengono aperti e rischiano di essere dimenticati sul fondo del frigorifero!





Con questo vi saluto, e vi do' appuntamento a presto...

1 novembre 2013

Un nuovo inizio...

Salve a tutti,
...e a tutti quelli che passeranno di qui, un caloroso "Ben ritrovati!".

Ottobre è passato in un lampo, e come tutti possiamo vedere, non sono stata affatto presente sul blog. Il lavoro mi ha davvero impegnata moltissimo, è vero. Però, non è stato l'unico motivo per cui non ho più scritto.

Infatti, da un po' avevo perso entusiasmo per questa mia piccola "creatura". 

La stessa che era nata con curiosità  e che era cresciuta con passione, si stava trasformando in una noiosa routine, un obbligo che mi "mangiava" le serate che avrei preferito dedicare ad altro, al mio adorabile Moroso, o a buttarmi sul divano davanti alla tv o ad un bel libro... Insomma, è stato un mese un po' "travagliato", passatemi il termine, per quanto riguarda questa bella esperienza.

Ho pensato di aver detto tutto, oramai, e ho anche ipotizzato di "chiudere i battenti".

Invece, la "Pazza tartarughina viola" ed io abbiamo deciso di darci una seconda occasione, anche se con regole e obbiettivi un po' differenti. E di riuscire ad essere qui con tutti voi, ogni giorno, con tante idee e tanti consigli...

Con questo brevissimo post, vi saluto e vi lascio (per oggi...), con alcune foto scattate ieri, alla Lucca Comics & Games...
Umbrella Corporation

Simpatico zombie "a guardia" dell'Umbrella Corp

Stand editori, spazio dedicato a One Piece

Cosplay...

...altri cosplay...

Viva l'Umbrella! Decisamente i miei preferiti! :-D

Incontri curiosi...

Altri colorati Cosplay...

Cosplay Bayonetta

A prestissimo... 

14 ottobre 2013

Pennette Verdi Cremose

Salve a tutti!

Come sta andando? E' un bel po' che non ci si rilegge, ma ormai sono giunta alla conclusione che, purtroppo, la mia costanza sul blog è schiava del mio lavoro. Per fortuna, in questo momento ho un lavoro a tempo indeterminato, decisamente stancante, ma ciò  mi lascia purtroppo pochissimo tempo da dedicare agli hobby e di conseguenza anche al blog... Mi spiace moltissimo, anche perché ormai manca anche il tempo per poter leggere i vostri splendidi post...

Ad ogni modo, questa sera vi offro una ricetta molto semplice ma gustosissima, che ho preparato molto tempo fa, ma che non ho mai avuto modo di presentare.

Si tratta di un piatto di Pennette Verdi Cremose.


La pasta alla base di questo piatto sono i Piccolini Barilla, le Mini penne con zucchine e spinaci. Devo ammettere che di solito non compero quasi mai la pasta Barilla, non mi piace particolarmente. Tranne che le Mini penne con zucchine e spinaci... Le adoro, semplicemente

Ecco gli ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di Mini Penne con zucchine e spinaci Barilla;
  • 100 gr di prosciutto crudo;
  • Pomodori secchi sott'olio;
  • 2 cucchiai di mascarpone;
  • Olio Extravergine di Oliva Dante;
  • Sale.

Preparazione:
  • Tagliate grossolanamente il prosciutto crudo a tocchetti, quindi mettetelo in una pentola con un cucchiaio di Olio Extravergine di oliva Dante, e alcuni pomodori secchi sottolio, anch'essi tagliati a pezzi. Lasciate rosolare a fiamma media.
  • Nel contempo cuocete le Mini Penne con zucchine e spinaci Barilla in acqua salata, come riportato sulla confezione.
  • Scolate la pasta leggermente al dente, quindi fatela saltare nella pentola con il sugo. 
  • Prima di servire, mantecate con il mascarpone.

Non è esattamente un piatto leggerissimo, ma è davvero gustoso, e piace a tutti... 
Che dire, speriamo di risentirci presto...
Buonanotte...

2 ottobre 2013

Verso Halloween... Piovre di fico

Buonasera a tutti!

E buon ottobre! Già, ottobre... si sta avvicinando la festa che prediligo dell'intero anno: Halloween! Come ogni anno, organizzerò una festicciola con alcuni amici, e sto già cercando alcuni spunti per rendere originale quella serata. Ad esempio, su Pinterest, ho già visto diverse idee per decorare la tavola e la porta di casa, ed ho cominciato a procurarmi il materiale su Opitec, un e-shop di materiale per bricolage.

Ma sto già pensando anche al menù: ancora non so cosa, infine, porterò in tavola, e per ora mi limito a fare dei piccoli esperimenti.
Come quello che vi presento oggi: Piovre di fico.

La ricetta in  è davvero semplicissima, quasi "imbarazzante". Si tratta del classico antipasto di prosciutto e fico, presentato però in veste un po' "orrorifica".

Ecco gli ingredienti per ogni piatto:
  • 2 fichi (ancora meglio se riuscite a procurarvene uno rosso e uno chiaro);
  • 6 fette di prosciutto crudo o pancetta affumicata.

Preparazione:
  • In un piattino stendete le fette di prosciutto o pancetta, creando delle "onde".
  • Facendo attenzione, sbucciate i fichi: incidete la buccia, facendo otto tagli, quindi abbassate gli otto lembi della buccia, senza però staccarli. Allargateli come se fossero le zampette delle piovra.
  • Incidete sul fico una faccia un po' incattivita.
  • Adagiate le piovre sul vostro mare di prosciutto, e lasciatele nuotare fino ai vostri ospiti...

E, per ricordare i vecchi tempi, ecco un'immagine del micino, che l'altro giorno si dilettava in quello che io chiamo "fare il cartone animato"...

Con questo vi saluto, e vi do' appuntamento, a prestissimo...

30 settembre 2013

Wake me up when september ends... e beccatevi 'sta recensione beauty!

Buonasera a tutti!

Eccoci ad una nuova settimana, che spero mi lasci stare un po' più al pc...
Oggi, comunque, visto che è lunedì, volevo presentarvi una recensione beauty. Si tratta di un prodotto che ho ricevuto all'interno della Glossybox di agosto. Insomma, dopo la box di Chicca, sono definitivamente precipitata nel girone delle maniache delle box. Questa, poi, l'ho comperata grazie a uno sconto del 20%, quindi ho speso poco più di 11 € per 5 prodotti full size. E per la box di settembre e ottobre ho usufruito di uno speciale 2x1, quindi sono già in attesa della prossima box...

Ma veniamo alla recensione di oggi...

Cos'è?
  • Spray Misty for Me Facial Spritz, di Anatomicals. Si tratta di un flacone spray da 100 ml, con una scadenza a 12 mesi.  Il foglietto nella box lo descrive come "Uno spray per il viso a base di lavanda ed estratti rinfrescanti di menta, che aiuta a reidratare la pelle stressata e a ristabilirne il naturale equilibrio. Adatto ad ogni tipo di pelle, da quelle normali a quelle più secche e sensibili".

Dove l'ho preso?
  • Appunto, nella Glossybox di Agosto. Secondo il foglietto illustrativo contenuto nella confezione, il suo valore di mercato è di 6,90 €.

Cosa c'è dentro?
  • AQUA PROPYLENE GLYCOL GLICERIN SODIUM PCA BETAGLUCAN ALOE BARBADENSIS EXTRACT CARBOMER TOCOPHERYL ACETATE PANTHENOL PEG-40 HYDROGENATED CASTOR OIL FRAGANCE ROSE(ROSA GALLICA)EXTRACT LAVENDER (LAVANDULA ANGUSTIFOLIA) EXTRACT WITCH HAZEL(HAMAMELIS VIRGINIANA) EXTRACT PEPPERMINT EXTRACT ALLANTOIN DMDM HYDANTOIN SODIUM HYALURONAT 

Come lo uso?
  • Premetto che ho ricevuto la box quando oramai i grandi caldi erano già finiti, ma ho pensato che questo spray poteva essermi utile anche durante il lavoro, con tutte le corse che devo fare e tutto il sudore che perdo (scusate l'orribile immagine...).

Che ne penso?
  • Confesso che sono molto combattuta riguardo questo prodotto, perché proprio... non lo capisco! Innanzitutto ha un odorino di lavanda fastidioso, che mi ricorda le borse delle vecchiette e (purtroppo!) alcuni deodoranti per il bagno. Poi, una volta spruzzato, il profumo evapora in fretta e completamente, ma mi lascia la pelle un po' appiccicosa. E dopo una manciata di minuti sono da capo! Secondo me, quindi, lo stesso effetto, se non migliore, si può  ottenere con una salvietta umidificata. Inoltre, dopo qualche giorno di utilizzo, tende a farmi arrossare gli angoli degli occhi...

Consigliato?
  • Mah... Penso direi NI... Certo non andrei a ricomperare questo prodotto, ma in internet ho letto anche diverse recensioni positive del prodotto, usato sulla spiaggia, ad esempio, che mi impediscono di bocciarlo. Magari riuscirò ad usarne una parte l'anno prossimo, poco prima della scadenza, e il mio giudizio sarà differente. L'unica cosa... detesto proprio l'odore!

Avete provato anche voi questo prodotto? Ho visto che le box erano pressoché tutte uguali, quindi immagino che mote di voi abbiano usato questo spray per il viso... sarei curiosa di sapere se anche voi ne avete scritto, sul vostro blog... eventualmente potreste lasciarmi il link al post in un commento...



Con questo vi saluto, e vi do' appuntamento al prossimo post...

27 settembre 2013

Buon week end a tutti!

...cari miei, è già arrivato il weekend!

Questa settimana è andata così, post davvero pochini, ma sto già creando per le prossime settimana... Il problema è che la sera, dopo il lavoro e tutto, proprio ho difficoltà nel mettermi al pc e scrivere. Manca la voglia, la concentrazione, e sono così stanca...!

Approfitto del venerdì sera, per mostrarvi le ultime fotografie del photocontest che avevo già cominciato lunedì (grazie per la pazienza!)
Eccole...

  • Professione reporter



  • Tanta voglia di...


  • Pubblicità Progresso



Con questo vi saluto, e vi prometto che questa domenica mi impegnerò al massimo per mostrarvi le mie ultime creazioni, in campo culinario e artistico...

Uno splendido fine settimana a tutti!

23 settembre 2013

Un piccolo tuffo nel passato...

Buon inizio di settimana a tutti quanti!
Oggi (e credo domani) volevo proporvi un post un po' diverso...
Girovagando in internet, ho trovato le pagine relative alle ultime edizioni di un photocontest a cui ho partecipato nel lontano 2009, con una delle mie amate doll Momoko Emma. 
Quindi ho pensato di riproporvele... Rivedendole, le trovo un po' "rustiche", e si vede che non sono state eseguite da una mano esperta. Ma ci sono affezionata...
Eccovi quindi i primi scatti, con relativo titolo...

  • Ce la posso fare!



  • Le nuvole, tanti piccoli pensieri...



  • Cd cover



Che ve ne pare?
Con questo vi saluto, dandovi appuntamento a presto...
Buonanotte...
ps: se voleste vedere anche le altre foto partecipanti, e collegarvi anche alle altre edizioni del contest, cliccate qui..




19 settembre 2013

Rincorriamo l'estate con la Torta di cocco...

Salve a tutti!

Siamo già quasi al weekend (per fortuna!), e anche se ufficialmente l'estate non è ancora finita... qui si gela!

Già mi mancano il caldo, la notte che sembra non arrivare mai, i vestiti corti e i sandali... E i gusti che ci hanno accompagnato, come quello delle angurie, dei meloni, o delle pesche!

Oggi, per addolcire queste riflessioni, ho deciso di proporvi una splendida Torta di cocco, completamente gluten free, che ho assaggiato grazie alla giovane blogger Meri, di Fireworks of July. Purtroppo, la mia torta non è risultata come quella che ho assaggiato grazie a Meri... La sua era molto morbida, umida... Deliziosa! La mia (probabilmente perché ho modificato leggermente l'esecuzione) era più asciutta e ariosa. Anche se comunque ottima!
Ecco gli ingredienti:
  • 250 ml di panna liquida;
  • 250 gr di farina di cocco (controllate sul Prontuario degli Alimenti Aic se vanno bene per i celiaci);
  • 150 gr di zucchero;
  • 3 uova;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1/2 bustina di lievito.
Preparazione:
  • Montate le uova intere con lo zucchero fino a farle diventare ben spumose.
  • Aggiungete la panna; la farina di cocco, la bustina di vanillina, e lo lievito, e montate ancora con lo sbattitore elettrico (Meri ha unito il tutto mescolando col cucchiaio... E la sua torta é risultata molto più morbida!)
  • Cuocete in forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti. 
Deliziosa, potete servirla spolverata di zucchero a velo... Per ricordare con il suo gusto esotico le giornate estive appena finite!

Con questo vi saluto, sperando di rileggerci presto....