Lettori fissi

20 febbraio 2018

BISCOTTI VERDI DELLO ZIO STEFANO (senza glutine e senza lattosio)

Buongiorno a tutti...
Oggi volevo proporvi una ricetta un po' particolare, per creare dei pasticcini senza glutine e senza lattosio. Ovviamente, la preparazione è a cura dello Zio Stefano, il nostro esperto di cucina gluten e lactose free.

Ecco gli INGREDIENTI:
  • 125 gr. di avocado;
  • 120 gr. di zucchero;
  • 1 uovo;
  • 250 gr. di farina senza glutine ( io ho usato Mix C " Dr.Schaer");
  • eventualmente cioccolato fondente per decorare.

Ed ecco il PROCEDIMENTO:
  • Per prima cosa si cura l'avocado, rimuovendo l'osso e la buccia. Quindi si mette la polpa tagliata a pezzetti in una ciotola e la si maciulla. Io ho usato una forchetta e una buona dose di olio di gomito, se si preferiscono metodi alternativi come il frullatore a immersione...a proprio rischio.
  • Sempre con l'aiuto di una forchetta si aggiunge l'uovo e, successivamente, lo zucchero. L'amalgama sarà piuttosto liquido. Per ultima va aggiunta la farina.
  • A questo punto occorre mescolare bene con le mani tutti gli ingredienti finché non si otterrà un impasto simile a una frolla. Come si può notare anche dalle foto, l'avocado spappolato con la forchetta lascia qualche residuo solido all'interno dell'impasto.
  • Dare all'impasto la forma che si desidera (io ho creato ferri di cavallo e dischetti). I biscotti ottenuti, riposti in teglia vanno messi in forno preriscaldato a 180° e lasciati cuocere per un quarto d'ora almeno. È indicativo comunque alla cottura il momento in cui smettono di essere verdi fluorescenti e assumono un colorito più "classico" da biscotto.
  • Una volta raffreddati, i biscotti si possono consumare tal quali o decorare a piacere. Io ad esempio mi sono limitato a sciogliere a bagnomaria del cioccolato fondente nel quale poi ho immerso parte dei miei biscotti, in modo da ottenere l' effetto "juventino"
  • Consiglio finale: non bisogna buttare tutta la farina assieme nell'impasto, è preferibile dosarla ed eventualmente, nel momento in cui la "palla" sembrasse diventare troppo solida, metterne meno del dovuto.


Sperando di avervi incuriosito e ingolosito, vi diamo appuntamento al prossimo post..

1 commento: