Lettori fissi

12 gennaio 2015

Dove andiamo oggi? Ad Abano Terme!

Buongiorno a tutti, e buon inizio di settimana...

Sono diversi giorni che non ci sentiamo, anche se io continuo diligentemente a seguire gran parte dei vostri blog (e se riesco anche a commentarli...). Purtroppo spesso il lavoro mi tiene lontana da queste paginette virtuali, nonché dai miei variegati hobby, anche se devo ammettere che in questi giorni si é messo di mezzo anche un viaggettino romantico da cui sono appena tornata. E di cui vi volevo parlare, così sarà come se vi avessi portati tutti assieme a me. E nel contempo anche darvi qualche bella "dritta" per una delle vostre prossime vacanze...

  • Dove andiamo oggi?

Oggi vi porto tutti ad Abano Terme. Dovete sapere che l'anno scorso, in occasione del nostro anniversario, regalai al Moroso il cofanetto Smartbox "Deliziosa evasione", che prevedeva (per la cifra di 69,90 €), un pernottamento, una cena e una colazione per due persone in una delle strutture convenzionate. Poiché siamo tutti e due reduci da una noiosa influenza, abbiamo approfittato del primo sabato pomeriggio libero per usufruire della promozione, e la scelta é caduta proprio su questa bella cittadina termale, che avevamo avuto modo di conoscere quest'estate, e che dista meno di due ore da casa nostra, a Pergine Valsugana. Inoltre, come bonus extra, abbiamo avuto libero accesso alle piscine termali.

  • Dove alloggiamo?

Abbiamo prenotato il nostro soggiorno all'Alexander Palace. Si tratta di un prestigioso hotel 4 stelle nella zona centrale di Abano, a veramente due passi dal centro pedonale della città. L'hotel é grande e moderno, dotato di sale conferenze, parcheggio coperto nonché, naturalmente, piscine termali coperte e scoperte e SPA.

  • Che facciamo di bello?

In albergo, naturalmente, abbiamo approfittato dell'accesso alle piscine, per godere delle acque calde (anzi, caldissime... Circa 39 gradi!) e per rilassarci sui lettini, per poter godere al meglio degli effluvi termali. Con un sovrapprezzo avremmo comunque potuto avere accesso a percorsi della SPA (vari, a scelta fra grotta di sale, saune, messaggi) o al centro estetico (con vari trattamenti, dalla manicure alla depilazione) ma ci siamo limitati a rimanere in piscina.

In mattinata abbiamo potuto anche fare un giro per Abano Terme, una deliziosa cittadina a misura d'uomo, ricca di aree pedonali e zone a traffico limitato. Anche se siamo andati di domenica mattina, tutti i negozi erano aperti o stavano aprendo (poiché si tratta di un luogo turistico, i negozi tendono ad aprire più tardi al mattino, e a chiudere la sera tarda o a notte inoltrata!), ed abbiamo potuto godere dell'ultima aria natalizia, con delle bancarelle di prodotti tipici e vistose decorazioni lungo le strade.

Per tutti i golosi, consiglio una piccola deviazione per assaggiare i dolci di Dalla Bona, una splendida pasticceria che si trova a Montegrotto, piccolo centro ad appena due chilometri da Abano, in cui anche i palati più esigenti troveranno di che deliziarsi.

  • Come mi sono trovata?

Ve lo devo confessare? Benone!

Innanzitutto, abbiamo prenotato il soggiorno con grande comodità, direttamente sul sito di Smartbox. Stampate le ricevute, ci siamo presentati il sabato pomeriggio alla receptionist dell'Alexander Palace ed abbiamo fatto il ceck in in modo molto veloce, tanto che dopo neppure venti minuti eravamo già a scaldarci in piscina.

La cena é stata molto golosa ed abbondante. Dopo un ricchissimo antipasto a buffet (in cui si potevano gustare vari tipi di verdure fresche, nonché altri sfizi quali insalata russa, patate al pomodoro, broccoli gratinati, cous cous, lenticchie e cotechino...) abbiamo scelto la cena. Io ho optato per dei cannelloni, roast beef all'inglese e tiramisù, mentre il Moroso ha scelto risotto alla zucca, uova al tegamino con scaglie di grana e profitterole. Nel dopocena ci siamo concessi un caffè digestivo nel bar interno del l'hotel.

La stanza non era molto grande, ma molto comoda. Ben riscaldata (ma dotata di aria condizionata per l'estate) era dotata di TV e wifi gratuito.

Anche la colazione a buffet era parimenti abbondante, con brioches di vari tipi, torte, yogurt con cereali, pane tostato, affettati e formaggi. Oltre naturalmente succhi di frutta, the, caffè...

Il Check out é stato altrettanto veloce, abbiamo pagato come extra le bevande consumate durante la cena, i caffè del dopocena e la tassa di soggiorno. Quindi siamo usciti ed abbiamo visitato la bella Abano. Visto l'orario, comunque abbastanza mattiniero, la città era praticamente deserta, anche perché immersa in una nebbia che la rendeva spettrale e un po' angosciosa. Abbiamo comunque camminato per un paio d'ore, prima di andare in macchina a Montegrotto, alla pasticceria Dalla Bona, per un dolce spuntino prima di riprendere la strada di casa.

  • Consigliato?

C'é bisogno che ve lo dica? Assolutamente si, tanto che stiamo progettando di tornarci a breve, magari con degli amici.

Per ora invece vi saluto, sperando che questo piccolo reportage vi abbia interessato, e magari ispirato per le vostre prossime vacanze.

Le foto dell'Alexander Palace sono tratte dal loro sito internet.

 

1 commento:

  1. bellissimo il tuo reportage fotografico, sono stata x tre volte anni fa ad Abano Terme ero un poco fuori paese, ma l ho visitato è davvero carino. purtroppo distante da me, per quanto riguarda le terme io sono vicina a Salsomaggiore ....magari al prossimo cofanetto puoi scegliere quest'altra cittadina termale ;-) ciaoooo
    Ti ringrazio che sei passata a votare per la foto sfida :-)

    RispondiElimina