Lettori fissi

12 gennaio 2015

Dove andiamo oggi? Ad Abano Terme!

Buongiorno a tutti, e buon inizio di settimana...

Sono diversi giorni che non ci sentiamo, anche se io continuo diligentemente a seguire gran parte dei vostri blog (e se riesco anche a commentarli...). Purtroppo spesso il lavoro mi tiene lontana da queste paginette virtuali, nonché dai miei variegati hobby, anche se devo ammettere che in questi giorni si é messo di mezzo anche un viaggettino romantico da cui sono appena tornata. E di cui vi volevo parlare, così sarà come se vi avessi portati tutti assieme a me. E nel contempo anche darvi qualche bella "dritta" per una delle vostre prossime vacanze...

  • Dove andiamo oggi?

Oggi vi porto tutti ad Abano Terme. Dovete sapere che l'anno scorso, in occasione del nostro anniversario, regalai al Moroso il cofanetto Smartbox "Deliziosa evasione", che prevedeva (per la cifra di 69,90 €), un pernottamento, una cena e una colazione per due persone in una delle strutture convenzionate. Poiché siamo tutti e due reduci da una noiosa influenza, abbiamo approfittato del primo sabato pomeriggio libero per usufruire della promozione, e la scelta é caduta proprio su questa bella cittadina termale, che avevamo avuto modo di conoscere quest'estate, e che dista meno di due ore da casa nostra, a Pergine Valsugana. Inoltre, come bonus extra, abbiamo avuto libero accesso alle piscine termali.

  • Dove alloggiamo?

Abbiamo prenotato il nostro soggiorno all'Alexander Palace. Si tratta di un prestigioso hotel 4 stelle nella zona centrale di Abano, a veramente due passi dal centro pedonale della città. L'hotel é grande e moderno, dotato di sale conferenze, parcheggio coperto nonché, naturalmente, piscine termali coperte e scoperte e SPA.

  • Che facciamo di bello?

In albergo, naturalmente, abbiamo approfittato dell'accesso alle piscine, per godere delle acque calde (anzi, caldissime... Circa 39 gradi!) e per rilassarci sui lettini, per poter godere al meglio degli effluvi termali. Con un sovrapprezzo avremmo comunque potuto avere accesso a percorsi della SPA (vari, a scelta fra grotta di sale, saune, messaggi) o al centro estetico (con vari trattamenti, dalla manicure alla depilazione) ma ci siamo limitati a rimanere in piscina.

In mattinata abbiamo potuto anche fare un giro per Abano Terme, una deliziosa cittadina a misura d'uomo, ricca di aree pedonali e zone a traffico limitato. Anche se siamo andati di domenica mattina, tutti i negozi erano aperti o stavano aprendo (poiché si tratta di un luogo turistico, i negozi tendono ad aprire più tardi al mattino, e a chiudere la sera tarda o a notte inoltrata!), ed abbiamo potuto godere dell'ultima aria natalizia, con delle bancarelle di prodotti tipici e vistose decorazioni lungo le strade.

Per tutti i golosi, consiglio una piccola deviazione per assaggiare i dolci di Dalla Bona, una splendida pasticceria che si trova a Montegrotto, piccolo centro ad appena due chilometri da Abano, in cui anche i palati più esigenti troveranno di che deliziarsi.

  • Come mi sono trovata?

Ve lo devo confessare? Benone!

Innanzitutto, abbiamo prenotato il soggiorno con grande comodità, direttamente sul sito di Smartbox. Stampate le ricevute, ci siamo presentati il sabato pomeriggio alla receptionist dell'Alexander Palace ed abbiamo fatto il ceck in in modo molto veloce, tanto che dopo neppure venti minuti eravamo già a scaldarci in piscina.

La cena é stata molto golosa ed abbondante. Dopo un ricchissimo antipasto a buffet (in cui si potevano gustare vari tipi di verdure fresche, nonché altri sfizi quali insalata russa, patate al pomodoro, broccoli gratinati, cous cous, lenticchie e cotechino...) abbiamo scelto la cena. Io ho optato per dei cannelloni, roast beef all'inglese e tiramisù, mentre il Moroso ha scelto risotto alla zucca, uova al tegamino con scaglie di grana e profitterole. Nel dopocena ci siamo concessi un caffè digestivo nel bar interno del l'hotel.

La stanza non era molto grande, ma molto comoda. Ben riscaldata (ma dotata di aria condizionata per l'estate) era dotata di TV e wifi gratuito.

Anche la colazione a buffet era parimenti abbondante, con brioches di vari tipi, torte, yogurt con cereali, pane tostato, affettati e formaggi. Oltre naturalmente succhi di frutta, the, caffè...

Il Check out é stato altrettanto veloce, abbiamo pagato come extra le bevande consumate durante la cena, i caffè del dopocena e la tassa di soggiorno. Quindi siamo usciti ed abbiamo visitato la bella Abano. Visto l'orario, comunque abbastanza mattiniero, la città era praticamente deserta, anche perché immersa in una nebbia che la rendeva spettrale e un po' angosciosa. Abbiamo comunque camminato per un paio d'ore, prima di andare in macchina a Montegrotto, alla pasticceria Dalla Bona, per un dolce spuntino prima di riprendere la strada di casa.

  • Consigliato?

C'é bisogno che ve lo dica? Assolutamente si, tanto che stiamo progettando di tornarci a breve, magari con degli amici.

Per ora invece vi saluto, sperando che questo piccolo reportage vi abbia interessato, e magari ispirato per le vostre prossime vacanze.

Le foto dell'Alexander Palace sono tratte dal loro sito internet.

 

6 gennaio 2015

É arrivata l'Epifania...

...che tutte le feste si porta via!

Eccoci quindi a tirare un po' le somme del periodo passato, a riporre le decorazioni, disfare l'albero... Per me, che lavoro in un negozio di alimentari, finalmente é giunto il momento di tirare il fiato dopo un periodo veramente stressante, fatto di orari impossibili e richieste assurde dei clienti.

Oggi, per concludere la parentesi delle feste natalizie, volevo mostrarvi i biglietti ricevuti grazie allo Swap Noel di Fioredicollina del blog Casalinga per Caso. Con alcuni dei partecipanti avevo già scambiato quest'estate delle cartoline, sempre grazie ad un'altro swap organizzato dalla brillante mente di Fiore. É stato davvero divertente, e sempre entusiasmante l'attesa "alla vecchie maniera" del postino, per sbirciare nella cassettina delle lettere, se c'era qualcosa per me..

Ecco dunque i biglietti che ho ricevuto. Io ne ho spediti 6, ed altrettanti me ne sono tornati indietro...

Innanzitutto devo ringraziare proprio Fiore, che nel suo biglietto, oltre agli auguri, ha scritto anche la bella poesia "Natale" di Giuseppe Ungaretti.

Dopo di lei, viene Stefano, del blog The Free Trees, che col biglietto mi ha spedito due splendidi fogli di adesivi con deliziose immagini natalizie dal gusto retrò, che ho diviso con mia madre che le adora.

Grazie anche all'ottima creatrice Veronica, de La città segreta, che nel suo biglietto ha scritto una splendida filastrocca.

Poi ringrazio Robby Roberta, del Mio Mondo, che ha creato dei simpaticissimi bigliettini con la fotografia della sua cagnolina Haydin in versione natalizia.

Poi grazie a Barbara, di Dammi 2 mani per creare, che ha preparato una bellissima cartolina dai toni invernali, con carta da pacco, spago e glitter celesti.

Infine, grazie davvero a Carmela e Davide, del blog Pyros & Patch, che hanno creato un biglietto con decoupage, e hanno unito al biglietto anche un segnalibro e un alberello 3D (l'unico che quest'anno ho allestito in casa mia..).

Che dire, se non grazie a tutti, a Fiore per le sue splendide iniziative e a coloro che hanno aderito così numerosi. Spero che l'anno prossimo si possa ripetere questa splendida esperienza, e che quest'anno possano sbocciare tante iniziative simili.

A prestissimo...

 

 

1 gennaio 2015

Pollo al curry super sprint... E ancora buon anno!

Salve a tutti, e buon anno!

Come avete trascorso questa notte, impegnati in danze e brindisi sfrenati, o avvolti dal calore della vostra famiglia? Avete indossato le tradizionali "mutande rosse", o avete preferito un intimo più audace?

Io come vi ho già accennato sono reduce da un brutto virus, quindi ho giusto atteso la mezzanotte per gli auguri di rito, fra colpi di tosse e soffiate di naso, a casa di alcuni amici. Tutti belli acciaccati. Comunque é stata una bella serata, che mi ha permesso di affrontare con brio l'inizio del nuovo anno.

Oggi volevo presentarvi una ricetta velocissima, gustosa e che vi costerà davvero poco. Si tratta di una "riedizione" del classico pollo al curry, che chiamerei Pollo al curry super sprint. Al posto del solito petto di pollo a cubetti, infatti, ho utilizzato del pollo che avevo preparato alcuni giorni fa per una Caesar Salad, poi non preparata. Aprendo il frigo, oggi, ho visto questa carne che mi stava fissando, un po' "moscetta", ed ho deciso di preparare un piatto un po' più gustoso.

Ecco gli ingredienti per 2 persone:

  • Tagliata di pollo già pronta (circa 300-400 gr);
  • 200 ml di latte di cocco;
  • 2 cucchiaini da the di curry in polvere;
  • 1 scatola piccola di piselli;
  • Olio EVO.

Facilissima la preparazione:

  • Ho messo in una pentola antiaderente un cucchiaio circa di olio EVO, e ho lasciato scaldare la carne a fuoco basso.
  • Nel frattempo ho preparato la salsa: ho messo in una ciotola il latte di cocco, ed ho mescolato bene la polvere di curry, fino ad ottenere una crema uniforme.
  • Ho aggiunto la crema alla carne, assieme ai piselli in scatola per "addolcire" la piccantezza del curry.
  • Come potete vedere si tratta di una ricetta davvero a basso costo, velocissima e davvero gustosa. Potete servire la carne così, con delle patate o del riso lessati.

E per dolce? Al discount DiPiù ho trovato uno splendido kit, pensato proprio per queste feste natalizie, per preparare a casa in pochi istanti dei piccoli cannoli siciliani. Come potete vedere, il set contiene 7 mini cialde, una confezione crema dolce di ricotta di pecora, nonché una palettina di plastica per riempire i cannoli. Io ho addolcito ulteriormente questo dolcetto, unendo alla ricotta un po' di crema Toffee di Lidl. Il risultato? Davvero da leccarsi i baffi!

Con questo vi saluto, e vi dò appuntamento a prestissimo..

Ancora buon anno!