Lettori fissi

25 dicembre 2012

Buon Natale!

Buon Natale a tutti voi,

Alle vostre famiglie e alle persone che vi sono vicine.

Che questo giorno vi porti serenità e tanta gioia...

... Un augurio speciale dal micino: rilassatevi!

Un grande bacio!

 

21 dicembre 2012

Un venerdì... Da fine del mondo!

Salve a tutti,

Come é andato questo venerdì... Della fine del mondo? A quanto pare, i Maya si sono sbagliati. Per ora siamo ancora tutti qui, a leggerci e a raccontarci della nostra giornata e della nostra vita... Sulla Terra!

La mia giornata é stata monotona e tranquilla, e si é conclusa poco fa con una tazza di fumante caffè al ginseng e un paio di squisiti cioccolatini artigianali.

Questa sera non sono riuscita a preparare alcuna delizia, ma ci tenevo comunque a salutarvi, e a mostrarvi lo splendido pacco che ho vinto grazie al contest di Mani in Pasta Quanto Basta. La confezione, ricevuta in appena due giorni, grazie alla collaborazione del blog con Melegatti, contiene un panettone, una bottiglia di spumante Gran Cinzano, un torrone Sperlari, una scatola di Pasticcini Sapori, e un sacchetto di boule Lindor.

Non ho ancora aperto il pacco, o lo avrei già svuotato da un bel pezzo... Sto cercando di mantenerlo integro fino alla colazione di Natale!

Ringraziando ancora le blogger di Mani In Pasta Quanto Basta, vi saluto, e vi do la buonanotte...

A presto...

 

19 dicembre 2012

Micio micino...

Buonasera a tutti!

Oggi, inutile girarci attorno, é mercoledì. L'ultimo mercoledì prima di Natale, l'ultimo mercoledì della nostra storia secondo il calendario maya, ma soprattuto... É il Micino-day!

E per la gioia degli occhi, ecco tutti per voi alcuni scatti di baby Lauro, quando ancora aveva effettivamente la dimensione di un micino, e non di un giovane vitello!

Con questi scatti via auguro la buonanotte, e vi do appuntamento a prestissimo...

 

18 dicembre 2012

Girelline di Natale

Salve a tutti, e buon inizio di settimana!

Ieri, secondo quegli jettatori dei Maya, é cominciata la nostra ultima settimana di esistenza terrestre... Mah! Dal canto mio, credo che su questo mondo ci siano tante cose da cambiare, ma non penso che succederà nessun mutamento apocalittico, quel fatidico giorno... Anche se, magari, succederà un "qualcosa" che ci avvierà ad un cambiamento in meglio!

Chissà!

Spero tanto che non ci sarà nessun drammatico finale, se non altro perché é iniziato per me un periodo proprio fortunato... Domenica, ad esempio, ho vinto il giveaway organizzato da Sakura del blog makeupedint.blogspot.it, e sono felicissima!

 

Per festeggiare, oggi vi voglio mostrare degli altri biscottini, le Girelline di Natale.

Per quanto riguarda gli ingredienti, usate quelli che trovate qui, limitandovi ad aggiungere, alla fine,

  • Cacao amaro in polvere.

 

Preparazione:

  • Prendete la palla di pasta base che avete ottenuto con questa ricetta.
  • Dividete a a metà.
  • Ad una delle due metà unite del cacao amaro, continuando ad impastare bene. Non vi posso dare delle dosi esatte: decidete voi quando la pasta vi sembra abbastanza scura. L'importante é che il colore sia ben amalgamato, e che, a forza di aggiungere "polvere", l'impasto non divenga troppo secco, e quindi non lavorabile.
  • Stendete le due paste, la bianca e la nera, in due sfoglie abbastanza sottili.
  • Sovrapponetele, e arrotolatele strettamente fra loro.
  • Disponete le Girelline su una teglia, su cui avrete già steso della carta forno, e cuocete a circa 150 gradi per 10 minuti.Tagliate a rondelle.

Buona preparazione, e buon appetito!


E... In barba ai Maya, vi consiglio, se non l'avete già fatto, di fare un salto al mio piccolo "giveaway", schiacciando direttamente il micino qui sotto...

Buonanotte a tutti!

 

14 dicembre 2012

Biscottini di Natale

Salve a tutti, buonasera e buon venerdì!

Come va la situazione da voi, soprattutto quella meteo? Qui nevica dalla notte scorsa, fortunatamente stamattina sono rimasta a casa, e mi sono potuta dare alla cucina...

E visto l'avvicinarsi del Natale... Cosa c'è di meglio di una bella sfornata di biscotti?

Biscottini di Natale

Ingredienti per la pasta base:

  • 500 gr di farina di grano tenero Molino Chiavazza;
  • 200 gr di burro;
  • 2 tuorli ed 1 uovo intero;
  • 1/2 bustina di lievito;
  • 1 bustina di zucchero vanigliato;
  • 1 fialetta di aroma di limone;
  • 1 presa di sale;
  • 2 o 3 cucchiai di latte.
  • Per la farcia: qualche cucchiaiata de Le Cremose di Bacco all'Arancia.

Preparazione:

  • Setacciate a farina con il lievito e disponetela sul tagliere a forma di nido, e mettete nel mezzo il burro assieme a tutto il resto.
  • Impastate il tutto in modo di ottenere una pasta omogenea senza troppo manipolare.
  • Lasciatela riposare coperta con un tovagliolo per circa 20 minuti.
  • Tirate una sfoglia di circa 4 mm con il matterello.
  • Con delle formine natalizie ritagliate la pasta: una "intera", e una con un buco in mezzo... Decidete voi se farlo rotondo, oppure con qualche forma particolare. Ad esempio usando una stella più grande, con all'interno una stellina più piccola.
  • Cuocete i biscotti a fuoco moderato, circa 150 gradi, per 10-15 minuti.
  • Sfornate, e fate raffreddare.
  • Prendete Le Cremose di Bacco all'Arancia. Con un cucchiaino disponete una piccola quantità sul biscotti "intero", e sovrapponete subito quello "bucato".

Sono ottimi, e con un intenso profumo di agrumi.

Ma con questa pasta base non sono gli unici biscotti che potrete ottenere. Con poche modifiche, e qualche ingrediente in più, potrete gustare altre prelibatezze... Di cui però parleremo nei prossimi giorni ;-) !

Con questo vi lascio, e corro a vedere i Cesaroni... Si, lo so, sono una fiction-dipendente... È che Rudi mi sembra trooooooppo carino!

Buonanotte a tutti!

E, per la cronaca, qui sta ancora nevicando alla grande!

 

12 dicembre 2012

12/12/'12... Che splendida giornata!

Salve a tutti!

Oggi é il 12 dicembre 2012. Mancano 12 giorni a Natale, e per me é stata una giornata davvero fortunata!

Innanzitutto, questa mattina sia il moroso che io non abbiamo lavorato, e così siamo riusciti a svegliarci assieme e con calma. Poi, apro blogger, e scopro di aver vinto, grazie alla ricetta del Zelten della mia mamma, il contest organizzato da Mani in Pasta Quanto Basta, per la categoria Torte. Subito dopo, nella mail trovo la comunicazione del blog T-Rex Style che mi avvisa di aver un buono di 20 $ da spendere su Firmoo.

Al supermercato ho trovato un DVD che desideravo vedere da tempo a prezzo stracciato, e il pomeriggio il lavoro é stato piacevole ed é trascorso in fretta. E questa sera, dulcis in fundo, Giorgia del blog Absolute Color mi ha ritenuta meritevole del premio Dardos! Grazie mille, presto donerò il premio a mia volta, ma voglio prendersi il tempo per trovare i "miei" blog... È vi assicuro che é molto difficile, tanto siete tutti bravissimi!

Insomma, la giornata si é mossa proprio sui binari giusti!

Quindi, questa sera vi lascio con un micino sonnacchioso, e qualche immaginina natalizia dei lauro-montaggi...

Vi auguro buonanotte, o buongiorno... Se leggerete queste righe domattina! A presto...

Ps: un saluto particolare a un'amica speciale... E una fan sfegatata del micino... Un abbraccio a Ely, del blog Il Rovo di Bosco... :-)

 

OLEIFICI MATALUNI, TIROCINI FORMATIVI PER I TALENTI DEL DIGITALE




OLEIFICI MATALUNI, TIROCINI FORMATIVI PER I TALENTI DEL DIGITALE

Lo stage aziendale offrirà a giovani laureandi la possibilità diformarsi e specializzarsi nell’Area Digital

Giovani, creativi e nativi di internet è il profilo degli studenti universitari che avranno la possibilità di svolgere un tirocinio formativo nell’Area Digital degli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento).

Dopo aver aderito al progetto “Io merito…un’opportunità” - ideato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Benevento, in collaborazione con la Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università degli Studi del Sannio - gli Oleifici Mataluni accoglieranno in azienda cinque giovani laureandi dell’Ateneo sannita, che avranno l’opportunità di analizzare ed ideare progetti social destinati ad aumentare il grado di interattività delle paginefacebook di Olio Dante e Olio Condisano.

E’ già tempo, dunque, di lasciarsi alle spalle i banchi di scuola e dipassare dietro alla scrivania per Anna Maria De Stefano,Consiglia Sebastianelli e Dario Sistini, iscritti alla Facoltà di Scienze Economiche e Aziendali (indirizzo Manageriale), che hanno partecipato al corso di Social Media Marketing curato dalla Prof.ssa Giuliana Saccà, Docente di Marketing Territoriale.

Proprio recentemente, i tre universitari si sono classificati al secondo posto in occasione del XXIV Premio Marketing Edizione 2012, prestigiosa competizione organizzata dalla Società Italiana di Marketing, che ogni anno si rivolge ai laureandi in Economia pervalutare i migliori piani marketing su casi aziendali reali. E non solo.

Sempre nell’ambito della nuova strategia comunicativa dedicata a social network e web 2.0, gli Oleifici Mataluni affiancheranno gli stagisti Antonello D’Avino ed Ester Porciello, laureandi delCorso in Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Benevento (indirizzo Aziendale), e Donatella Zampelli, iscritta al Master in Comunicazione Multimediale dell’Enogastronomia dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e del Gambero Rosso.

L’obiettivo - spiega Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato degli Oleifici Mataluni - è proprio quello di istituzionalizzare il rapporto tra mondo universitario e mondo economico, finalizzato a creare opportunità concrete per studenti meritevoli, e a formarenuove professionalità nel campo digitale. I giovani rappresentano la nostra prima risorsa. Basti pensare che la media di età in azienda è di 29 anni su circa 200 dipendenti, scendendo fino a 26 anni se ci riferiamo solo agli uffici. I social network - conclude Mataluni -sono decisivi per ringiovanire il nostro target, interagire con i consumatori e condividere i nostri valori in rete, creando una vera e propria comunità virtuale attraverso nuovi linguaggi e strumenti innovativi che solo i nativi digitali sanno intercettare e interpretare”.

Continua, dunque, la politica di valorizzazione dei giovani del territorio che contraddistingue da sempre gli Oleifici Mataluni. Dopo aver siglato una convenzione con il Centro per l’Impiego della provincia di Benevento per l’inserimento di 11 neodiplomati e dopo aver partecipato al MeetJob 2012, selezionando tre studenti del corso di laurea in Tecnologie Viticole, Enologiche, Alimentari dell'Università di Oristano per un tirocinio ad alto contenuto di specializzazione nella Divisione Ricerca e Sviluppo, gli Oleifici Mataluni hanno confermato anche l’adesione al bando promosso dalla Regione Campania sui dottorati di ricerca in azienda, che incontrano l’esigenza di ricerca del mondo accademico e la necessità di innovare e di essere maggiormente competitivi delle industrie.

 


 

11 dicembre 2012

Polpettone in giallo

Buongiorno a tutti!

Come va? Da me il freddo é glaciale (il termometro non schioda da -3), ma almeno c'è stato il sole a rallegrarci un pochetto...

Oggi vi volevo presentare una ricetta abbastanza veloce, semplice, ma molto gustosa ed anche abbastanza economica... Infatti si tratta di un fantastico Polpettone!

Naturalmente l'ingrediente principale é a carne macinata, e naturalmente anche questa volta ho assistito al curioso miracolo della "moltiplicazione" della carne... Insomma, parto da mezzo chilo di macinato, ottengo due chili di ragù o simili! Capta anche a voi?

 

Comunque, ecco a ricetta per il mio Polpettone in Giallo!

Ingredienti:

Per il polpettone:

  • 500 gr di macinato misto;
  • 2 uova;
  • 1 bustina di Ariosto per carni in umido e stufate;
  • 1 piccola scatola di cornflakes;
  • 1 manciata di crostini per minestra;
  • 1 scatola piccola di mais;
  • 4 Fettine Inalpi;
  • Olio Dante Condisano;
  • Sale;
  • Pepe.

Per il contorno:

  • Zucchine;
  • Pomodorini Ciliegino;
  • 1 Cuore di Brodo di Manzo Knorr;
  • Olio Dante Condisano.

Preparazione:

  • Mettete la carne macinata in una scodella. Salatela con una bustina di Ariosto per carni in umido e stufate, e pepatela.
  • Aggiungete le due uova, e i cornflakes sbriciolati grossolanamente (vi basterà schiacciarli un po' fra le mani ancora nel sacchettino... O usare gli ultimi rimasti mezzi sfatti sul fondo del sacchetto per la colazione!).
  • Mescolate bene, usando le mani.
  • Aggiungete poi i crostini per minestra (vi serviranno solo per "alleggerire" il polpettone), il mais in scatola, le Fettine Inalpi tagliate a piccoli pezzi e unite un po' di olio Dante Condisano.
  • Impastate bene con le mani, quindi create il polpettone su un foglio di carta di alluminio, che avvolgerete strettamente.
  • Infornate il polpettone a 200 gradi per circa 1 ora.
  • Nel frattempo preparate il contorno.
  • Tagliate a cubetti le zucchine e i pomodorini, e metteteli in una pentola antiaderente con un Cuore di Brodo al Manzo e dell'olio Dante Condisano. Fateli cuocere a fuoco medio.
  • Togliete i polpettone dal forno, levatelo dall'alluminio, e tagliatelo a fette.
  • Servitelo adagiato sulla verdura.

 

Come sempre, buon appetito, e speriamo di rivederci prestissimo!

:-)

Micino curioso...

 

 

10 dicembre 2012

La stanchezza del lunedì...

...e del ritorno alla routine del lavoro...

Quindi, per stasera mi do a tv e divano. Anzi... CI diamo a tv e divano...

A domani :-)

 

9 dicembre 2012

Mercatini! Mercatini! Mercatiniiiiii!

Buonasera a tutti voi, cari...

Questi ultimi giorni sono stata un po' latitante, ahimè, e me ne scuso... Oggi avrei voluto rimanere a casa e riempire la dispensa di biscotti e casette di panpepato (ho anche comperato in edicola lo stampo in silicone di Forno & Fantasia!), ma... Poiché ieri, nonostante la festività, ho lavorato, oggi avevo proprio voglia di andare a fare un bel giro per mercatini di Natale... Sapete già quanto io li ami!

Questa mattina, quindi, il moroso e io siamo partiti, diretti all'altipiano del Bleggio.

Qui, nella splendida cornice di due dei "Borghi più Belli d'Italia", abbiamo potuto visitare dei mercatini incredibilmente suggestivi!

A prima tappa é stata a Rango di Bleggio Superiore.

Si tratta di un piccolo paese arroccato, con le sue case costruite l'una sull'altra, collegate dai tipici "volti", cioè cantine e ex stalle. Impossibile da descrivere, se non visitandolo o, almeno, vedendo e le immagini...

Gli espositori, ben 79!, sono sistemati proprio nei "volti", riparato quindi un po' dal gelo di questi giorni (anche se ieri mattina la temperatura ha raggiunto addirittura i -12 gradi!). Tutti splendidamente addobbati, anche perché é in atto una gara per le decorazioni migliori.

Oltre i soliti prodotti artigianali, si possono assaggiare e comperare i prodotti tipici della zona: la patata, le rape, le noci, la farina di mais, i formaggi della vicina Fiavé, e la ciuiga... Ve ne ho già parlato?

Si tratta di un salume antico, ora riconosciuto come Presidio Slow Food, nato per risparmiare la preziosissima carne di maiale, aggiungendo ai salami la rapa. Anche se ormai la rapa é solo ridotta al 30 % della composizione totale, conferisce al tutto un gusto moto particolare... Insomma, ha il gusto di una rapa! Personalmente ne sono ghiotta, li trovo davvero ottimo, ben diverso da qualsiasi altro salume abbia mai assaggiato!

La seconda tappa, obbligata, é stata a Canale di Tenno. Obbligata dal fatto che visitando entrambi i mercatini e facendo vidimare l'apposita cartolina, si viene premiati con un pensierino: una piccola stella in legno da appendere sull'albero di Natale... Deliziosa!

Anche Canale di Tenno é stato riconosciuto come uno dei Borghi più Belli d'Italia. Si tratta di un piccolo agglomerato medievale, di cui si ha notizia fino dal 1200. Da allora, anche se naturalmente il borgo é stato "puntellato" e ristrutturato, mantiene intatta la sua essenza, tanto che su vari edifici é possibile leggere dei cartelli con scritte tipo "attenzione, pavimenti medievale e quindi ineguale, pericolo di caduta". Oltre gli eventi natalizi, é possibile rivivere la sua essenza durante l'estate, con Rustico Medioevo, una festa che si svolge attorno a ferragosto, in cui é possibile vedere la città illuminata da torce e rivivere di menestrelli, musici e antichi mestieri.

Qui i prodotti che si trovano dagli espositori sono meno "gastronomici" (anche se la zona é rimontata per l'ottimo olio del Garda, e la carne salada), ma é più facile imbattersi in veri e propri gioiellini artistici...
Ceramiche, quadri e gioielli in primis.

Una piccola chicca, per me: dovete sapere che io colleziono bambole, o meglio dire "fashion dolls". Quelle bambole che, su stile Barbie, rappresentano donne adulte e non i cicciobelli per bambini. Oggi, in un "volt", ho conosciuto Milva Rossi, una fantastica creatrice di abitini per fashion dolls, nonché una vera appassionata! Siamo rimaste a parlare per un bel po', quindi ho preso alcuni abitini per alcune fortunate fra le mie "bimbe"... Mi spiace di non riuscire a trovarla su Flickr, o vi avrei messo il link ai suoi lavori!

Detto ciò, vi auguro una splendida notte, e uno sfolgorante inizio di settimana...

Ps: per chi ancora non avesse partecipato, ricordo la mia iniziativa che é ancora aperta... ;-)