Lettori fissi

30 novembre 2012

Natale é già arrivato... Collaborazione con Bacco

Salve a tutti!

Come prosegue la vostra settimana? Io sono già abbastanza stanca, e vorrei già fosse sabato sera, nonostante questo tempaccio... E nonostante anche il fatto che le previsioni qui abbiano messo, da domenica, neve a bassissima quota!

Comunque, questa sera volevo presentavi una nuovissima, deliziosa collaborazione: con l'azienda Bacco - é dolce la vita!.

Direttamente da Bronte, nella terra di Bacco, nascono prodotti squisiti, creati da ingredienti di prima qualità, con lavorazione tradizionale, massimi standard igienici, nuove ricette e design accattivante.

Il principe della tavola di Bacco é proprio lui, il pistacchio, ma in buona compagnia di mandorle, nocciole, arance, mandarini... E tutta una serie di prodotti tipici siciliani, che danno vita a una serie di prodotti sia dolci che salati.Tutto ciò é possibile grazie alla consapevolezza di vivere in un territorio unico come quello vulcanico dell’Etna, con le sue eccellenti materie prime, e dalla voglia di riproporne le tipicità valorizzandone la specificità e la qualità in ambito nazionale e non solo.

Vi mostro le specialità che mi sono state inviate:

  • Le Cremose di Bacco: creme dolci al Caffè, alla Mandorla, alla Nocciola, al Mandarino, all'Arancia, al Limone, ai Frutti di Bosco, al Cioccolato Fondente, alla Cannella e al Peperoncino;
  • Pesti Salati, ideali per secondi e Bruschette, ai Pistacchi, alle Mandorle e alle Nocciole;
  • Torrone al Pistacchio e alla Mandorla;
  • Scaglie di torrone al pistacchio Spakkimi;
  • Farina di pistacchio di Bronte;
  • Un vasetto di Miele e pistacchio;
  • Una tavoletta di CiokkoBacco;
  • Pasta pura per gelati e dolci fatti in casa alla Nocciola e al Pistacchio.
Capirete che non esagero quando vi dico che, al momento dell'apertura del pacco, pareva che fosse arrivato Babbo Natale!

Come potete immaginare, ho immediatamente preparato una ricettina con il pesto alla Brontese, ma l'ora tarda mi costringe a rimandare a a domani... Quindi vi faccio un grande saluto di buonanotte, e buon venerdì!

:-)

 

28 novembre 2012

Giorni di pioggia con micino

Salve a tutti!

Oggi il Trentino é stato sommerso da una spessa coltre di pioggia per tutto il giorno, con addirittura sporadici temporali.

Il micio, tanto per dimostrare di essere un buon meteoropatici, oggi tendeva a combinare un bel po' di malanni.

Per unire i due argomenti della giornata, quindi, eccovi alcune foto di micio e acqua... :-)

Un abbraccione e un grande augurio di buonanotte...

 

27 novembre 2012

Crostini dello Zio Stefano

Salve a tutti!

Come procede la settimana? Io dai, il moroso ha una brutta bronchite, quindi a casa andiamo avanti a the, miele e brodino, quindi la mia cucina é un po' in stand-by... Se il sonno serale me lo consente, sarebbe il periodo ideale per preparare qualche decorazione natalizia...

Per ora, volevo invece lasciarvi con un consiglio sfizioso, per riciclare vecchi panini che avete in casa...

Sono i Crostini dello zio Stefano.

Come avrete già capito, si tratta di una ricettina gluten free, ma riproducibile benissimo anche per chi non ha problemi di celiachia!

Tutto nasce dalla difficoltà di "smaltimento" di fette di pane ricevute come campione omaggio. Spesso le ditte produttrici di cibo gluten free, per accaparrarsi nuova clientela, organizzano nelle farmacie delle giornate di degustazione dei propri prodotti. Alcune addirittura mandano a casa campioni omaggio di fette di pane, biscotti, pastasciutta...! In entrambi i casi, spesso ci si trova con tutte queste porzioni monodose che non si sa mai come utilizzare.

I crostini sono nati proprio così: assieme alla spesa, mio fratello ha ricevuto alcune buste di pane a fette dalla ditta Piaceri Mediterranei. Molto buono, ma lui non usa mai quel tipo di pane. Così mia madre li ha usati per pregare dei gustosi crostini, con l'intenzione di insaporire l'insalata... Beh, "assaggia-tu-che-assaggio-io"... Ce li siamo spazzolati ancor prima che la tavola fosse apparecchiata!

 

Crostini dello Zio Stefano

Ingredienti:

6 fette di pane (se voi avete solo pagnotte, affettatele, e andranno bene lo stesso!);

1 spicchio di aglio;

Olio Extravergine di Oliva Dante.

 

Preparazione:

  • Tagliate in pane a quadratini.
  • Metteteli in una teglia da forno. O ne usate una antiaderente, o ne foderate una di alluminio.
  • Grattugiate grossolanamente l'aglio sui crostini, quindi velateli di olio.
  • Infornate fino anche non cominceranno a diventare dorati. Qui non posso dirvi la temperatura del forno o il tempo di cottura, poiché mia madre in inverno usa solo il forno a legna!
  • Sfornateli, e lasciatelo un po' raffreddare per farli diventare croccanti.

Potete mangiarli così, servirli con l'aperitivo, usarli nell'insalata... Sono deliziosi, e potete preparali in pochi minuti, con un fantastico risultato!

A presto, un abbraccio!

 

26 novembre 2012

Mercati e mercatini... Son piaceri sopraffini!

Buonasera a tutti!

Come avete vissuto questa domenica, ormai ahimè agli sgoccioli? Io mi sono svegliata con un gran mal di testa, e neanche le fusa e i brontolii del micio (che la mattina ama coccolarci a furia di zampatine e leccate, per svegliarci per bene) mi hanno aiutata a stare meglio.

Quindi ho dedicato la giornata ad una delle attività che preferisco, nel periodo pre natalizio: giro per i mercatini assieme al moroso!

In Trentino, ma non so nel resto della penisola, i mercatini di Natale hanno la curiosa tendenza a spuntare come i funghi. Anni fa ricordo che si visitava quello di Trento, massimo quello di Bolzano. L'Alto Adige, forte della vicinanza dei paesi tedeschi, raccontava di mercatini meravigliosi a Merano, Vipiteno e Brunico, ma personalmente non ne ho mai visto neanche uno.

Ora gli anni sono passati, mi sono trasferita a Pergine, nell'alta Valsugana, e anche qui ogni paesello ha il suo bravo mercatino natalizio.

Oggi ne ho visitati ben tre! Adoro andare in giro per i mercatini per diversi motivi. Intanto, per gustare qualche specialità, natalizia o locale, che altrimenti non mangerei o berrei. Poi riesco sempre a scovare qualche bel prodotto artigianale, che magari diventerà un pensiero per una persona cara... Infine, é un modo come un altro per stare all'aria aperta. Certo, talvolta la folla é tale da far passare la voglia di girare per i mercati, ma magari si conosce un paese nuovo, o si possono vedere mostre, presepi, luoghi caratteristici... Insomma, si tratta di una forma di turismo che mi piace molto!

Il primo é stato il mercatino di Pergine Valsugana

Con il nome caratteristico di Perzenlan, riunisce una trentina di espositori di tutta la Valsugana. Rimane aperto tutti i weekend fino all'Epifania, e potete trovare, oltre ai solito manufatti artigianali natalizi, una piccola area riguardate la minoranza Mochena, dove si possono assaggiare le specialità culinarie (in primis la Drezza Mochena, una specie di strudel ripieno di crema pasticciera e marmellata di ribes, o i Kropfen, tortelli riprendo di verze arrostite e formaggi misti), e vedere all'opera gli artigiani locali.

Poi ci siamo spostati verso sud. Nel specifico a Caldonazzo, un paese poggiato sulle rive di un omonimo lago.

Qui il mercatino é molto intimo, raccolto nella via centrale del paese. Poche bancarelle, riccamente decorate. Anche qui qualche prodotto locale neo gastronomico, forte soprattutto della vicinanza del Lagorai e del rifugio Cruccolo, noto per salumi, formaggi e grappe di vari gusti; ma soprattuto é forte l'hand made. Tante donne, alcune non giovanissime, e tanti prodotti fatti a mano: presepi, ricami, gioielli e tanta, tanta lana!

Infine, il pomeriggio ci siamo spostati a Levico Terme.

Qui il mercatino é nel parco Secolare degli Asburgo, 1200 metri quadrati di verde, chiusi al pubblico, in cui le bancarelle sono allestite lungo i viali immersi nei prati.

Talvolta le stradine sono attraversate, oltre che dalla fiumana di gente, da carrozze e cavalli, che consentono di visitare i giardini come i vecchi imperatori. Oltre numerosi ninnoli, vanno forte i Bombarbini, crema di uova alcolica sormontata dalla panna montata, e le grappe gustate nei bicchierini di cioccolato.

Insomma, una giornata di full immersion nello spirito natalizio, in un'atmosfera che adoro!

Con queste immagini vi saluto, e vi do appuntamento alla prossima...

 

24 novembre 2012

Giornata della Colletta Alimentare

Salve a tutti coloro in ascolto, siano essi nottambuli o mattinieri!

Stanotte non volevo lasciarvi con una ricetta, o qualcosa di simile... Ma con una riflessione, e un invito.

Il 24 di novembre é la 16esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

Di cosa si tratta? Di una giornata, tradizionalmente l'ultimo sabato di novembre, in cui tutti a tutti gli italiani viene chiesto un piccolo gesto di carità concreta verso i bisognosi del proprio paese.

La Colletta é promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus e Compagnia delle Opere-Opere Sociali, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Alpini e la Società San Vincenzo de Paoli, ma ogni anno vede impegnati nelle attività pratiche di raccolta migliaia di volontari anche non appartenenti a tali realtà.

Il cibo raccolto rimane nelle realtà di bisogno italiane, e non viene esportato verso Paesi Terzi. Infatti, anche nel nostro ricco paese esiste il problema della fame! Il cibo donato viene distribuito, a seconda delle attività regionali, a enti convenzionati che assistono domiciliarmente anziani e poveri, istituti per ragazze madri, bambini, comunità di recupero di tossicodipendenti, alloggi per malati, portatori di handicap, mense dei poveri, centri di accoglienza per extracomunitari...

Il giorno della Colletta i volontari non richiedono soldi, ma olio, omogeneizzati, alimenti per l'infanzia, pesce e carne in scatola, legumi in scatola, pelati e sughi, possibilmente con una data di scadenza molto lunga. Ovviamente non si può portare prodotti deperibili! Anche un pacchetto o una scatoletta, se unite a quelle di tanti altri italiani, possono dare davvero una mano!

Per sapere qual'é il supermercato più vicino a casa vostra, e per risolvere eventuali dubbi, potete consultare il sito della Colletta Alimentare, http://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare-2012/ .

Per ora é tutto, vi auguro uno splendido sabato, e se riuscite... Siate generosi!

A presto.... :-)

 

22 novembre 2012

Pasta del Tricolore

Buonasera a tutti!

Oggi é stata una giornata abbastanza pesante... Inoltre, al lavoro ci é stato confermato che faremo diverse domeniche di apertura straordinaria, quindi c'é anche un vago malumore nell'aria...

L'unica cosa che mi consola, é la cucina...

Vi presento quindi la ricetta di oggi, pasta verde con un sugo che va da nord a sud. Cioè, gorgonzola (un prodotto tipicamente lombardo) e pomodorino secco (invece tipicamente meridionale)! L'effetto finale é una pastasciutta che richiami il tricolore.

La ricetta, al mio solito, é veloce, e molto gustosa!

Pasta del Tricolore

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di pasta Piccolini Barilla Mini Penne Rigate alle zucchine e spinaci;
  • 350 gr circa di gorgonzola col mascarpone;
  • 1 confezione di Pomodoro Ciliegino di Pachino Semisecco Campisi.

Preparazione:

  • Cuocete la pasta come riportato sulla confezione.
  • Fate bollire l'acqua, salatela, e cuocete la pasta per 6 minuti, il tempo cioè riportato sulla confezione.
  • Prendete un salta pasta o un wok. Scolate grossolanamente i Pomodorini di Pachino Campisi, e fateli saltare a fiamma vivace.
  • Quando il pomodoro si é scaldato, aggiungete il gorgonzola al mascarpone, tagliato a pezzi per far si che si sciolga meglio.
  • Mescolate a fiamma moderata affinché si amalgami bene il tutto.
  • Scolate la pasta leggermente al dente. Fatela saltare assieme al sugo.
  • Servire la calda, di modo che il formaggio sia ben cremoso.

Dal canto mio non ho aggiunto parmigiano grattugiato né altri formaggi, per gustare al meglio il gusto del gorgonzola, che essendo unito al mascarpone risultava molto delicato e il formaggio grattato avrebbe rischiato di coprirlo.

Con questo consiglio vi saluto, e vi auguro la buonanotte...

 

GLI OLEIFICI MATALUNI VINCONO I "DM AWARDS 2012"

 

 

GLI OLEIFICI MATALUNI VINCONO I DM AWARDS 2012

Oliodante.com eletto miglior sito delle Industrie di marca da consumatori ed esperti

 

Gli Oleifici Mataluni si aggiudicano l’edizione 2012 dei DM Awards, il riconoscimento assegnato da consumatori ed esperti di settore che premiano ogni anno il miglior sito internet delle aziende del largo consumo.

Il sito web di Olio Dante è risultato vincitore nella categoria Industria di marca, per la sezione “Contenuti” che valuta il grado di interesse e fruibilità delle notizie pubblicate.

Ben 3221 le preferenze espresse per il sito oliodante.com, di cui 2971 voti da parte degli utenti che hanno votato online, e 250 dalla giuria qualificata, composta da Daniele Tirelli, Presidente di Popai,Salvatore Sagone, Direttore del quotidiano online ADV Express, Sabrina Bellodi, Field Marketing Manager di IBM e Armando Brescia, Direttore di Distribuzione Moderna.

Per quanto riguarda la classifica finale su un totale di 48.250 voti, gli Oleifici Mataluni hanno ottenutoil punteggio più alto in assoluto, superando in ordine di preferenze anche i vincitori della categoria Distribuzione. Un risultato ancora più importante, dunque, considerato che il sito è attivo solo dal primo settembre 2011 ed è stato sviluppato internamente dall’Area Grafica e Comunicazione degli Oleifici Mataluni, con il supporto della Core e Pixsael ICT Solution, società sannite specializzate nella realizzazione disistemi informativi e siti web.

Con uno stile minimalista, oliodante.com propone contenuti dinamici, aggiornati quotidianamente e di facile fruizione, grazie anche ad una piattaforma integrata di accesso alla pagina Facebook, al canale YouTube e ai principali Food Blog. Nel corpo superiore del sito, trova spazio il menu generale da cui si accede alla storia del brand, alla vetrina prodotti con le schede nutrizionali,all’area stampa, alla sezione “salute e benessere che ospita interessanti articoli e suggerimenti deiricercatori degli Oleifici Mataluni. Ma il vero fiore all’occhiello del “Sommo Poeta” in versione web 2.0, è rappresentato dal ricettario interattivo, arricchito ogni giorno dai food blogger ed aperto al contributo di utenti e gourmet.

Il concorso, giunto alla sua III edizione e patrocinato da ADM (Associazione della Distribuzione Moderna) e da Assodigitale, ha registrato 77 siti web candidati (63 in rappresentanza dell’Industria di marca e 14 della Distribuzione).

Sei i riconoscimenti conferiti a Milano: per la categoria Industria, hanno vinto gli Oleifici Mataluni -Olio Dante nella sezione Contenuti, Sisma Group - Cotoneve (Design) e La Molisana (Interattività);per il settore Distribuzione, si sono aggiudicate il concorso le catene Crai (Contenuti), Sigma (Design) e Billa (Interattività).

Alla cerimonia di premiazione, sono intervenuti Gianpaolo Costantino, Business Solutions Director di SymphonyIRI; Carolina Gerenzani, Retail & Shopper Specialist di TNS; Giuseppe Convertini, di TradeLab; Eugenia Burchi, Social Media Analyst di Blogmeter; Thomas Campaner, Digital Marketing Specialist di Ikea Italia, e Armando Brescia, Direttore della testata Distribuzione Moderna che ha ideato il concorso.

 


 

21 novembre 2012

Sogni d'oro felini

Salve a tutti!

Oggi, cari miei, é mercoledì.

È il mercoledì, come tutti voi sapete, é il giorno del micino...

Non l'ho scordato, eh!

Ed allora eccovelo qui, ad augurarvi la buonanotte...

E naturalmente... Sogni d'oro anche da parte mia!

 

A prestissimo...

 

RICETTE DI FAMIGLIA, ALLA RICERCA DELL'OLIO SANNITA



 

RICETTE DI FAMIGLIA, ALLA RICERCA DELL’OLIO SANNITAGiovedì 22 novembre, alle ore 10,50, il programma di Mengacci fa tappa a Cerreto Sannita

L'inconfondibile gusto dell'olio sannita arricchirà le pietanze della prossima puntata di "Ricette di Famiglia", il programma all'insegna della tradizione e della gastronomia tipica, condotto ogni giorno su Rete4 da Davide Mengacci e dall'inviata speciale Michela Coppa.

Giovedì 22 novembre, alle ore 10,50, la trasmissione itinerante farà tappa anche a Cerreto Sannita (Benevento), visitando i luoghi più suggestivi del Sannio alla ricerca del buongusto e dei sapori del territorio.Nella puntata dedicata al principe dei condimenti, non potevano mancare gli Oleifici Mataluni, il complesso agroindustriale oleario di Montesarchio che raggruppa 23 marchi storici tra cui Dante, Topazio, Olita, OiO e Vero.

Nel corso del programma, sarà intervistata Maria Savarese, ricercatrice del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni, in qualità di assaggiatrice esperta di oli di oliva e capo panel. “L’olio di oliva del Sannio - afferma la ricercatrice Maria Savarese - rappresenta una eccellenza del nostro territorio. E' un olio di elevata qualità nutrizionale e sensoriale, caratterizzato da un fruttato medio intenso con note erbacee di mela e pomodoro, ottimo per esaltare i prodotti tipici sanniti”. Quindi, toccherà ad una cuoca improvvisata e ad uno chef professionista mettersi alla prova, cimentandosi con i fornelli e preparando le tipiche ricette beneventane, accompagnate anche dai prodotti di alta qualità degli Olelifici Mataluni, tra cui Olio Lupi, Dante e Condisano, il nuovo Olio Extravergine "100% Italiano" arricchito con la vitamina D.


 

20 novembre 2012

Evviva, sono Ambasciatrice per Desideri Magazine: la mia prima prova con Swiffer Duster!

Buonasera a tutti!
Come vi accennavo la scorsa settimana, una delle cose che mi sta tenendo occupata questi giorni, é un progetto a cui faccio parte grazie alla community Desideri Magazine. Infatti, da qualche giorno sono Ambasciatrice di Prodotto, e sono state selezionata per il progetto legato a Swiffer Duster!
Come Ambasciatrice, ho la possibilità, se selezionata, di prender parte a progetti di marketing partecipativo. Per otto settimane ho la possibilità di provare dei prodotti, con amici e conoscenti, e condividere con loro le mie esperienze. Naturalmente, la partecipazione ai progetti é libera e gratuita!
Qualche tempo fa lessi su Facebook della possibilità di prendere parte a questo progetto, e mi sono candidata. Ero già iscritta alla community (Desideri Magazine attiva spesso concorsi e da la possibilità di richiedere campioni omaggio, un paradiso per chi, come me, vuole sempre provare prodotti nuovi!), ho dovuto solo estendere il mio account, ed attendere la risposta dello staff.
Con mia grande gioia, sono stata scelta fra le 4.000 fortunate del progetto Swiffer Duster!
Dopo qualche giorno dalla conferma, a casa mia é arrivato tramite corriere il kit del progetto: una bella scatola contenente:
  • 1 confezione di Swiffer Duster da 5 ricariche per me,
  • 30 confezioni singole omaggio per distribuire ad amici e conoscenti,
  • Il manuale del progetto,
  • 20 questionari.
Vi lascio immaginare la soddisfazione nell'aprire la scatola!
Ero a casa con mia sorella, ed abbiamo subito montato uno spolverìno per passarla sulla tv e sulla tastiera del pc!
La differenza é balzata subito all'occhio. Con il piumino, però, si raggiungono anche gli interstizi fra i tasti, dove di solito la polvere si riesce ad annidare. E, cosa importantissima da ricordare!, il piumino é ideale per tutte le superficie che non possono venire a contatto con l'acqua: i pc, appunto, ma anche tv, e pellami...
Un piumino tradizionale, però, serve soltanto ad allontanare la polvere, che poi tende a ricadere sul luogo da cui si é sollevata.
Swiffer Duster, grazie alle morbide fibre adesive rivestite con olio minerale, permette di rimuovere la polvere, ma intrappolando la al suo interno e di catturare fino al 75% degli allergeni provenienti dagli acari della polvere, ma anche dal cane e dal gatto. L'ideale da usare a casa mia e dei miei, dove vivono diversi animali...

Io l'ho usata su tutti gli schermi di casa, nonché sulle superfici attorno alla tv e ai cavi, dove a causa dell'elettricità si annidano dei bei riccioloni di polvere!
Ve lo consiglio poi per l'interno dei termosifoni, se li avete come i miei, tubolari!
L'unico problema... Provate voi a pulire con uno spolverìno, se attorno avete un miciozzo curioso!
Insomma, Swiffer Duster da me é stato promosso con 10 e lode! Consigliatissimo!
Voi l'avete mai provato? Come vi siete trovati?
Con questo vi lascio, buonanotte, e a prestissimo...